Ti trovi qui

Home | News | Ca’Moro. Un battello “speciale” tra menù Cannavacciuolo e panino “cacciuccoso”

Ca’Moro. Un battello “speciale” tra menù Cannavacciuolo e panino “cacciuccoso”

Mediagallery

Lo si può notare ancorato nella Darsena Vecchia nella città di Livorno. Da lontano sembra un peschereccio come tanti altri, accanto a tanti suoi “colleghi”. In realtà il Ca’ Moro è un ristorante davvero “speciale” dove trovano lavoro i ragazzi down della cooperativa sociale di tipo b Parco del Mulino in collaborazione con l’Associazione Italiana Persone Down sezione di Livorno e la Cooperativa Itinera. E al Cacciucco Pride il Ca’Moro non poteva che essere uno dei protagonisti della scena gastronomica dedicata alle tradizioni culinarie locali.
Così per l’occasione di questa seconda edizione ecco anche il panino “Cacciuccoso” formato da una rosetta tostata e scavata all’interno dove si adagerà una versione rivisitata del cacciucco nostrano senza lische e senza “cicale” in modo da poter gustare la tradizione anche in piedi con un panino grondante di sugo e sapori tipici del mare e della ricetta “doc”. Per l’occasione, grazie alla collaborazione con il Piccolo Birrificio Clandestino, sarà possibile acquistare il panino “Cacciuccoso” e una birra del Birrificio al prezzo di 10 euro.
Ma il social bateau è stato di recente gradevolmente protagonista di una visita di un grande chef. Antonino Cannavacciuolo infatti ha portato le telecamere della sua trasmissione a bordo del battello per dare degli ottimi consigli a questa truppa di ragazzi innamorati di questo lavoro. E dall’incontro con uno dei numeri uno della cucina italiana la cuoca Loredana ha tratto spunti e benefici istituendo, per i tanti clienti, il “menù Cannavacciuolo” che si compone di un antipasto fatto con “Terrina di alici mozzarella e pomodoro”  per poi passare al primo con “Lumaconi ripieni di pesce su vellutata di verdure di stagione”. L’offerta del menù prosegue con la “Ricciola alla siciliana” e “dolci al cucchiaio consigliati dallo chef”.
Il tutto logicamente guastato tra gabbiani e mare, a tu per tuo con la Fortezza Vecchia e lo sguardo dei Quattro Mori. Ca’Moro, quando il sociale incontra la tradizione e il gusto…anche al tavolino spunta il baffo(polpo). Enjoy Ca’Moro.