Ti trovi qui

Home | News | Tra la magia di remi e cantine: il fascino di Livorno e la sua “indomabile bellezza”. Ecco il day 2 dei nostri blogger

Tra la magia di remi e cantine: il fascino di Livorno e la sua “indomabile bellezza”. Ecco il day 2 dei nostri blogger

Un caffè inzuppato nel mare di S. Jacopo, una passeggiata nella storia tra chiese, palazzi e fascino del quartiere più antico di Livorno e un gelato al gazebo. E poi la magia dei remi e delle sue cantine per finire nel folklore condito da trentamila persone assiepate lungo il percorso per fare il tifo per il proprio rione durante  la cinquantesima edizione della Coppa Barontini. E’ questo in sintesi la giornata numero due dei blogger capitanati da Antonio Ficai, in città per raccontare le meraviglie di Livorno e il Cacciucco Pride in ogni sua sfaccettatura (segui il blog tour grazie all’hashtag #LivornoBlogTour). Un successo clamoroso che ha richiamato in città altri blogger e instagrammer locali e da tutta la Toscana, venuti a Livorno per partecipare spontaneamente all’iniziativa del blog tour
“Terrazza Mascagni, affascinante ed unica. Indomabile bellezza”, scrive la instagrammer Tiziana Vergari nel suo “haiku” moderno postando la scacchiera che strizza l’occhio a mare e scogli.
“Il secondo giorno del Livorno Blog Tour ci ha portato alla scoperta del quartiere La Venezia e delle Cantine Nautiche, dove abbiamo potuto assistere alla preparazione delle imbarcazioni in vista della Coppa Barontini”, racconta Daniele Vergari pubblicando l’immagine delle compagne di viaggio davanti all’ingresso della cantina del Salviano.
Non manca il tempo di assaporare i gusti della Livorno che ama stupire. E così un salto in “Barrocciaia” tra “piogge” di salumi, fiaschi “impagliati” e panini come testimonia la foto della food blogger Roberta Castrichella. E poi torna prepotente “sua maestà” il Cacciucco negli scatti di Sonia Paladini e nelle frasi della traveller blogger Manuela Vitulli: “Il mio primo approccio col cacciucco è stato idilliaco. Credo che rappresenti pienamente Livorno e il legame profondo col mare. E credo  che potrebbe diventare uno dei miei piatti preferiti”.
E poi #tuttodunfiato si arriva allo spettacolo puro della Coppa Barontini. Trentamila persone assiepate lungo i “Fossi”, tifo da stadio nell’arena del mare dove i “gladiatori” dei rioni sfidano il tempo nella gara a cronometro più attesa della stagione. “L’emozione di assistere alla Coppa Barontini, i fossi affollati di gente festante che tifa il proprio rione, le bandiere, le luci e le voci di una Livorno viva e vibrante”, chiosa Gian Luca Sgaggero mettendo così la cornice ad un quadro troppo bello per rimanere nello scantinato dei ricordi e delle guide turistiche.
Giacomo Niccolini